NEVER-ENDING MAN: HAYAO MIYAZAKI

Trulli

Il regista Kaku Arakawa ha seguito lo Studio Ghibli e Hayao Miyazaki per due anni dopo la cessazione della loro attività, con una complicità e una delicatezza che gli ha permesso di mostrare al maestro dell’animazione giapponese come non lo abbiamo mai visto prima.

Nel 2013, all’età di 72 anni, Hayao Miyazaki, regista premio Oscar al culmine della sua fama, ha sorpreso tutti con l’improvviso annuncio del suo pensionamento. Molto rapidamente, nonostante questa decisione, il maestro ha avuto difficoltà a frenare la sua passione di sempre per la creazione. Così ricomincia, nella solitudine di uno Studio Ghibli ormai ridotto alla sua quintessenza, ad esplorare nuove idee. Per la prima volta in una lunga carriera dedicata all’animazione tradizionale, si interroga sull’uso delle nuove tecnologie. Tra il dubbio e l’attrazione della novità, il vecchio maestro si lascia filmare il più vicino possibile per due anni da un complice e amico regista. Scopriamo il backstage del leggendario lavoro di Hayao Miyazaki attraverso gli occhi intimi e rispettosi del regista Kaku Arakawa, che ci offre l’opportunità unica di osservare Hayao Miyazaki nell’esercizio della sua arte di fronte alle nuove sfide che deve affrontare nel dirigere il suo nuovo film BORO LA CHENILLE. Un’opera crepuscolare che porta alla rinascita.

Dominique Vautrin

Dominique Vautrin è un fotografo francese. Influenzato dalla fotografia di strada americana, sviluppa durante i suoi vari progetti, un lavoro oscuro che ritrae una società in fase di anonimizzazi...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di Cinema

PIÙ ARTICOLI PER TE

Documentario. Uscito in Francia il 13 marzo 2019. McQUEEN è uno sguardo personale sulla vita, la carriera e lo straordinario talento del terribile figlio della moda, Alexander McQueen. Un'icona di modesti antenati che…
Documentario, uscito il 6 marzo 2019: "I boschi antichi". Il più vicino possibile alla fauna selvatica. Nel bosco ci porta in un luogo dove i limiti del tempo sono scomparsi, in una natura…
Documentario. Uscito il 27 febbraio 2019, dopo il colpo di stato militare del generale Pinochet nel settembre 1973, l'Ambasciata d'Italia a Santiago del Cile ha accolto centinaia di richiedenti asilo. Attraverso le testimonianze,…