Fotografia di strada: il collettivo Take 5 si stabilisce a Tolone

Thomas Richaudeau

Cédric Roux

Rudy Boyer

MARILYN IN FRONT OGF A MOTEL - THE LAST DREAMERS SERIES ©Cyril Abad

Trulli
Thomas Richaudeau
Trulli
Cédric Roux
Trulli
Trulli
Rudy Boyer
Trulli
MARILYN IN FRONT OGF A MOTEL - THE LAST DREAMERS SERIES ©Cyril Abad

#TOULON….. Iniziato dal fotografo Gérard Dubois Take 5 – Street Photography è una mostra che rende omaggio alla fotografia di strada. La strada, la città, la città, la vita cittadina, con le sue arterie e i suoi negozi, i suoi abitanti e i suoi passanti, con le sue luci, la sua architettura, la sua verticalità e la sua orizzontalità. Lo spazio urbano ispira e sono cinque fotografi che ci danno uno scorcio della loro prospettiva unica, Cédric Roux,Thomas Richaudeau, Cyril Abad, Rudy Boyer e Gérard Dubois compongono il collettivo Take 5 e rispondono alla domanda: “Cos’è la fotografia di strada per te? Cinque fotografi, cinque scritti, cinque luoghi ma sempre con la stessa sensibilità di prendere il polso di un mondo ricco di emozioni.

Quando il mare incontra la città……..

Cédric Roux vive a Parigi. Le sue fotografie scattate in vari luoghi attraversano le ore del giorno. Seguiamo l’impatto della luce naturale e artificiale nella “Città della Luce”. Contrasti forti e colori nitidi danno vita a immagini solitarie che si oppongono alla pienezza dei cliché di Thomas Richaudeau. Il fotografo ha scelto di fuggire dalla città per dirigersi verso la spiaggia. Le immagini, ben incorniciate, si tingono di colori pastello che evocano vecchie fotografie, come tanti ricordi di vacanza che vengono conservati per impreziosire la vita di tutti i giorni. Per quanto riguarda Gérard Dubois, le sue fotografie sono un’ode al Mediterraneo e più in particolare alle Sablettes, un quartiere e una spiaggia essenziale nel Seyne-sur-Mer. Che le immagini siano composte, i momenti rubati, la scena è divertente o tranquilla, i personaggi non sono più al centro del soggetto che rimane questo familiare lungomare. Dettagli di colori, ambiente favorevole, l’essere umano viene solo a fondersi in un ambiente. Il mare, così vicino alla città, è allo stesso tempo luogo di relax e di attività, di riposo e di fuga, dove la gente viene a mostrarsi, a divertirsi, a camminare e a fuggire.

Fotografia di strada internazionale

Sul pavimento della Casa della fotografia lasciamo il continente europeo per dirigersi verso gli Stati Uniti con Cirillo Abate Le sue fotografie rivisitano il cliché del sogno americano. Attraverso un gioco di colori pop, segna le transizioni con questa pianificazione urbana dove la popolazione adotta abitudini e costumi antagonisti. Finalmente,Rudy Boyer ci immerge nella frenesia giapponese a Tokyo. Tra caos e serenità, l’individuo si evolve in un mondo dalle mille sfaccettature. La strada, costruita e plasmata dall’uomo, la assorbe, la monopolizza, la inebria fino al punto di elevazione o di perdizione. La città non esiste senza un cittadino. La città è il riflesso della pluralità dei cittadini. Sempre.

Take 5 – Fotografia di strada

Fino al 10 marzo 2019
Casa della fotografia
Place du Globe, Rue Nicolas Laugier 83000 Toulon

Open da martedì a sabato dalle 12:00 alle 18:00.

Telefono: 04.94.94.93.93.93.93.07.59

Ingresso gratuito

Marlène Pegliasco

Laureata in Storia dell’Arte e residente a Tolone, ho creato il blog Art In Var (www.artinvar.fr) per condividere con i miei lettori le ricche notizie artistiche di questo bellissimo dipartim...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di Photo

PIÙ ARTICOLI PER TE

#TOULON Street artist recognized, la cui lavorazione rivela colori esplosivi, Speedy Graphito investe gli spazi di il Departmental Hotel of Arts - Art Center a Tolone e ci offre un tuffo nel suo…
1 Mins.
#PARIS Si tratta di una retrospettiva colorata che la Jeu de Paume propone, all'interno delle sue mura, fino al 19 giugno 2019. Un consistente corpus di "kodakrome" di Luigi Ghirri degli anni '70…
2 Mins.
#PARIS Catherine Balet dà colore alla galleria Thierry Bigaignon e spinge i confini della creazione fotografica con la mostra "Moods in a room". Dopo averci sorpreso e divertito con la sua ultima serie…