Vasarely, la condivisione delle forme

rbt

Trulli
rbt

#PARIS Il Centro Pompidou offre la prima grande mostra dedicata a Victor Vasarely in cinquant’anni. Una retrospettiva vibrante che ci invita a una visita interstellare e fa luce sulla logica del suo lavoro. Il suo chiaro gioco di ombre e luci postcubiste ci conduce cronologicamente dai suoi primi esperimenti ottici alle sue “unità plastiche” e il titolo evocativo di questa superba retrospettiva “The Sharing of Forms” assume tutto il suo significato.

Dalla sua formazione al “petit Bauhaus”, al culmine della sua carriera, Vasarely viene descritto come un erede delle avanguardie, protagonista di una seconda scuola parigina.

A volte il cerchio diventa ellittico………….. Le pareti grigie, nere e al neon, seguite dalle strutture metalliche, facilitano la valorizzazione dei dipinti e la forza delle opere in un ambiente minimalista al servizio di una magnifica scenografia labirintica.
Poi arrivarono i suoi primi esperimenti ottici, i due curatori, Michel Gauthier e Arnauld Pierre, insistevano su un punto: Vasarely non è mai stato completamente tagliato fuori dalla realtà, cercando costantemente un altro grado di intensità.
Così, quando fissiamo un quadro, sembra oscillare e destabilizzarci nelle nostre percezioni. 3 secondi dopo non è più lo stesso quadro.
Dagli anni ’60 in poi, Vasarely è apparso ovunque, riviste di moda, copertine di libri, riviste, copertine di dischi, ognuno con le proprie immagini. Dalla pubblicità all’architettura, è ovunque.
Victor Vasarely potrebbe essere descritto come un artista “cosmico” e questo evento, questa mostra ci invita ad un viaggio dei nostri sensi nell’immaginazione dell’artista e nell’universo interstellare.

VASARELY, La condivisione delle forme
Galleria 2
Dal 6 febbraio al 6 maggio 2019
Centro Pompidou
Posto-Georges Pompidou
75004 Parigi

Lili Tisseyre

Giornalista poi direttore di produzione, Lili Tisseyre ha diretto la creazione e la gestione editoriale dei primi contenuti web per i Real Tv show del gruppo Endemol nei primi anni 2000. Laureata i...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di

PIÙ ARTICOLI PER TE

#DRAGGENDO..... Qualche giorno fa si è tenuta a Londra la prima edizione della Draw Art Fair. Questo salotto contemporaneo ha riunito molte gallerie europee che hanno presentato artisti in mostre personali. La galleria…
1 Mins.
#PARIS Si tratta di una retrospettiva colorata che la Jeu de Paume propone, all'interno delle sue mura, fino al 19 giugno 2019. Un consistente corpus di "kodakrome" di Luigi Ghirri degli anni '70…
2 Mins.
#PARIS Il Museo dell'Uomo commemora il 70° anniversario della Dichiarazione dei diritti umani e invita il fotografo Sebastiao Salgado a chiarire questo testo fondatore con il suo impegno fotografico. Per celebrare questa scrittura…