Un disegno….. una linea! Geometrie variabili di Jorinde Voigt

WV 2018-162©Jorinde Voigt

WV 2018-153©Jorinde Voigt

WV 2018-154©Jorinde Voigt

Trulli
WV 2018-162©Jorinde Voigt
Trulli
WV 2018-153©Jorinde Voigt
Trulli
WV 2018-154©Jorinde Voigt

Linee geometriche dai colori vibranti, dove le annotazioni si fondono per trasformare il disegno artistico in una composizione che prende appunti. E tuttavia il risultato è ben rifinito per il Jorinde Voigt. I disegni astratti di questo artista tedesco nato in 1977 rappresentano universi misteriosi i cui ritmi, forze opposte e singolare bellezza che sottolinea. Arricchite con l’oro, queste immagini catturano lo spettatore che cerca una spiegazione visiva di queste composizioni. Non è così. Egli deve entrare come Galileo o Copernico decifrando l’universo e sentire

Ogni immagine è una forma ondulata e fluttuante, una composizione leggera tra le linee lineari della grafica, che collega la scrittura e il disegno. La sua calligrafia di grande formato è simile a partiture musicali, alcune delle quali possono essere eseguite da musicisti. Traiettorie matematiche o musicali che si scontrano in un caos cosmogonico da cui emerge un’opera potente.

Al Jorinde Voigttutto inizia con la ricerca di una parola. Poi, usa una struttura per ampliare il suo significato. Una vera e propria struttura, la carta, su cui poggiano i vari significati di queste parole, per trasmettere i sensi emotivi e individuali. La ricerca delle immagini si ispira al mondo esterno, all’arte, alla letteratura per disegnare qualcosa di comprensibile e rendere visibile il processo creativo. Poi dal mondo interiore con un’esplorazione personale e filosofica, visualizzando immagini veramente astratte che si spingono sempre più verso l’invisibilità palpabile

Per il suo processo creativo, Jorinde Voigt lavora per serie e fase, una fase per esempio il pastello, che applicherebbe ad ogni foglia della serie, quindi applica le annotazioni a matita ad ogni foglia, una per una, poi applica la foglia d’oro attraverso un processo di mascheramento e intarsio. Attraverso questo processo, ogni foglio viene lavorato in modo unico ma in uno spirito comune.

Jorinde Voigt sta lavorando Berlino. Ha esposto all’ultima volta Biennale di Lione un’opera che combina arte visiva e musica, disegni ispirati alla sinfonia Canto della terra di Gustav Mahler che rivelano il senso di rotazione della Terra o il numero di rotazioni al giorno. In 2012ha ricevuto il Premio di disegno della Fondazione d’Arte Contemporanea Daniel e Florence Guerlain. Infine, la incontreremo al Fiera dell’arte del disegno ora a Parigi del dal 28 al 31 marzo 2019 per una chiacchierata con Adam Budak del Galleria Nazionale di Praga.

 

 

Ritratto di disegnatrice:

Se tu fossi un disegno? Un disegno di Cy Twombly

La tua tecnica preferita? Inchiostro su carta

Il supporto più insolito? Tutti i supporti

“Il disegno e’ come…..”? Vivere

Marlène Pegliasco

Laureata in Storia dell’Arte e residente a Tolone, ho creato il blog Art In Var (www.artinvar.fr) per condividere con i miei lettori le ricche notizie artistiche di questo bellissimo dipartim...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di Disegno

PIÙ ARTICOLI PER TE

#NEW YORK La David Zwirner Gallery, il mastodonte dell'arte contemporanea di New York, offre una doppia esposizione eccezionale nel suo spazio Chelsea. Da un lato, la mostra "The Young and The Devil" il…
#NICE I disegni di Frédéric Fenoll si esprimono al plurale quando ciascuno di essi, sullo stesso foglio, si inserisce in un altro come in un gioco di bambole russe dove ogni figura racconta…
#PARIS Se passeggiate per il quartiere BnF, che sta subendo una grande trasformazione, tra Place Jean-Michel Basquiat e l'elegantissima terrazza del Felicità, continuate la vostra passeggiata a pochi isolati di distanza per scoprire…