Calder-Picasso: Ode luminoso al vuoto

#PARIS E’ sempre difficile attraversare l’universo di due orchi artistici che non hanno mai esposto insieme nella loro vita. E ‘a questo esercizio pericoloso che il Museo Nazionale Picasso-Parigi nella mostra “Calder-Picasso”. Due mostri sacri che si sono incrociati nei primi anni Trenta e che continueranno il dialogo che hanno iniziato oggi attraverso le rispettive produzioni. L’esplorazione del vuoto, la rappresentazione del non-spazio sarà quindi parte del loro asse di riflessione, un intenso processo intellettuale che ancora sfida le leggi fisiche per Calder o invita in modo più soggettivo, ad un viaggio introspettivo che abolisce lo spazio interpersonale tra l’autore e il suo soggetto per Picasso.
La mostra propone un percorso intellettuale e visivo attraverso il processo e la capacità dei due artisti di raccogliere la sfida di rappresentare il vuoto o il non-spazio. Nelle varie sale dell’Hôtel de Salé, le “testimonianze” di Marcel Duchamp a Fernand Mourlot, Françoise Gillot, partner di Picasso e le “riflessioni” di Picasso o Calder punteggiano il viaggio e fanno luce sulle questioni che sottendono gli approcci. Le opere che dialogano tra loro sulle pareti e nell’aria, si occupano ancor più di questo “vuoto” perché hanno tutti volumi da cui emana un’energia luminosa.

 

Calder-Picasso
19 febbraio-29 agosto
Musée National Picasso-Paris
Hôtel de Salé
5 rue de Thorigny

Lili Tisseyre

Giornalista poi direttore di produzione, Lili Tisseyre ha diretto la creazione e la gestione editoriale dei primi contenuti web per i Real Tv show del gruppo Endemol nei primi anni 2000. Laureata i...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di

PIÙ ARTICOLI PER TE

#GRANDPARIS Ottanta artisti di diverse generazioni e pratiche si sono riuniti in una mostra per esprimere la loro identità e i cui gesti artistici modellano il tessuto di "Lifelines - una mostra di…
#Drawing "La mia pratica dinamica si basa su un approccio ludico e inventivo ai materiali". L'arte audace di Jennifer Caroline Campbell, artista inglese che vive e lavora a Londra, si trasforma in un…
#NICE Sono quei momenti in cui gli oggetti quotidiani fuggono dallo spazio, lo sottolineano o lo sconvolgono, assumono una funzione diversa da quella loro assegnata o lo trasformano per un altro destino. Momenti…