Alison Bechdel: “FUN HOME”

FUN HOME ©Alison Bechdel

FUN HOME ©Alison Bechdel

Trulli
Trulli
FUN HOME ©Alison Bechdel
Trulli
FUN HOME ©Alison Bechdel

#fumetto Il suo nome può suonare un campanello d’allarme, ma con Liz Wallace ha inventato un test by play che valuta il posto dato al genere femminile nei film (e in altre opere). Non è raro che questo test Bechdel sia citato oggi in articoli o finzioni.Ma è meglio conosciuto per due importanti graphic novel Fun Homeet C’est toi ma maman? (Sei mia madre?) che disegnano rispettivamente i ritratti di suo padre e di sua madre con le sue stesse domande punteggiate. Entrambi i libri trattano argomenti sociali molto forti e pensiamo anche alle strisce molto politiche che ha disegnato per quasi 30 anni, dal 1983 al 2008: Lesbiche da tenere d’occhio. Sessualità, coming out, eterosessismo, omoparentalità, discriminazione, attivismo, vegetarianesimo, ecologia, raffigurando personaggi molto diversi senza isolarli da stereotipi o minoranze.

E’ un atto di equilibrio del fumetto, tra biografia romanzata e fumetto, umorismo nero e momenti commoventi, forti riferimenti letterari e gusto per la derisione, ricerca della verità e del piacere della memoria….. la narratrice si pone domande e cerca di trovare risposte attraverso la lettura e la scrittura.

Una famiglia atipica con un destino tragico, questi due libri interrogano questi genitori ai quali lei dedica una biografia coinvolgente abbinata al suo viaggio. Condivide i suoi ricordi, estratti dal suo diario del tempo mescolati alla sua visione delle cose attuali per ricostruire il ritratto dei suoi genitori. Lettori entusiasti di Fitzgerald, appassionati di teatro e letteratura, che vivono a Parigi dopo la guerra, i Bechdels avrebbero potuto avere una vita bohémien o artistica se non fossero tornati in Pennsylvania per seppellirsi e rilevare l’azienda di famiglia: una casa funebre.

Casa funebre o Casa dei divertimenti per Alison e i suoi fratelli che giocano in questa casa mentre il padre trasforma la loro casa in un museo e si allontana da tutta la famiglia. Suo padre conduce una doppia vita che complicherà le sue relazioni fino alla sua morte accidentale, che rimane misteriosa. Dobbiamo pensare ad una delle migliori serie TV, Six Feet Under, che si apre sullo stesso tema e si occupa anche di rapporti familiari in tempesta con umorismo e precisione. L’avventura è interiore per i personaggi di questa “semifiction” realistica e audace, abbastanza politica e sempre attuale dalla sua pubblicazione. Un sacco di umorismo in mezzo a questa tragedia familiare, una storia forte sui legami familiari e l’auto-accettazione per leggere e rileggere per apprezzare tutte le sottigliezze.

Molto documentato, tra biografia e fumetto questo “ memoir ” utilizza il disegno per suggerire, confermare o confutare i commenti. Il taglio e la messa in scena sono quasi documentari e la linea cerca di riflettere questo realismo. Alcune incursioni di illustrazioni o ricreazione sono invitate a sostenere le riflessioni del narratore. Il disegno e la scrittura partecipano allo stesso gesto nel suo lavoro, a tal punto che molte caselle contengono testo.

Questi due album si concentrano anche sulla sua esperienza personale, dalle sue scoperte letterarie all’affermazione della sua sessualità fino a quando non assume pienamente la sua omosessualità. E’ impegnata in un lavoro profondo in cui si sforza di capire quanto i suoi genitori hanno influenzato le sue scelte e la necessità di preservare uno spazio, una distanza critica per affermarsi. Raccomandiamo tutti i libri della sua (troppo breve) bibliografia.

Dal 2014, Alison Bechdel ha ricevuto la borsa di studio di ingegneria della MacArthur Foundation Engineering Scholarship, molto, molto, molto sorprendente, che finanzia il lavoro di una “ personne à la créativité exceptionnelle ”. Riceve 6 Lambda Literary Awards per opere legate al mondo LGBT. Nel 2007 la medaglia Alice B è stata assegnata alle “ meilleures fictions lesbiennes ” per Fun Home e, nello stesso anno, anche ad un Eisner. E’ entrata nella Hall of Fame dei fumetti nel 2010.

Thomas Mourier

FUN HOME, Alison Bechdel, ed Denoël Graphic

Bubble Click and Collect

 

 

Bubble

Una volta alla settimana, Bubble ti racconta di un fumetto che li ha fatti vibrare. E come bonus ti mostrano alcune schede e un dialogo che le ha segnate. #BD #Mangas #Comic.

...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di BD

PIÙ ARTICOLI PER TE

3 Mins.
#fumetto Joe Sacco, figura di spicco nel panorama dei fumetti, ha iniziato la sua carriera di fumettista, sia umoristico che autobiografico, prima di dedicarsi al giornalismo e al reportage. Dopo diversi viaggi in…
2 Mins.
#BD Questo album, pubblicato nel 1978, è considerato il primo graphic novel e designato come tale dal suo autore Will Eisner, che ha scritto " una graphic novel " sulla copertina. Una strategia editoriale per…
2 Mins.
Art Spiegelman è uno degli autori di fumetti più riconosciuti e celebrati dai media, anche grazie al Premio Pulitzer che ha vinto per Mausen nel 1992. E per le sue copertine del New…