#ART-O-RAMA gioca tempo extra

Anneke Eussen, Time-lapse (2018):18 fenêtres et colliers métalliques 306 x 171 x 3 cm unique (travaux en cours, vue du studio) Courtoisie de l'artiste et Tatiana Pieters

Anneke Eussen, Time-lapse (2018):18 fenêtres et colliers métalliques 306 x 171 x 3 cm unique (travaux en cours, vue du studio) Courtoisie de l'artiste et Tatiana Pieters

Florian Schmidt Courtoisie de l'artiste et Philip von Rosen

Florian Schmidt: Untitled(Deviation)00 (2019) Acrylique, vinylique, vernis, carton et bois 180 x 180 cm/Avec la permission de l'artiste et Philip von Rosen

Jan Kiefer: JA JA wine racks (2019), Pin et 23 bouteilles de vin de Castellore Chianti rouge DOCG et 23 bouteilles de blanc The Fire Tree Sicilian Fiano , 25cm x 146cm x 119cm/Courtoisie de l’artiste et Union Pacific, Londres

Jan Kiefer, Pinot Noir, 2018 Huile sur toile 50 cm x 40 cm courtoisie de l’artiste et Union Pacific, Londres

Jan Kiefer Pinot Blanc, 2018 Huile sur toile 50 cm x 40 cm courtoisie de l’artiste et Union Pacific, Londres

Trulli
Anneke Eussen, Time-lapse (2018):18 fenêtres et colliers métalliques 306 x 171 x 3 cm unique (travaux en cours, vue du studio) Courtoisie de l'artiste et Tatiana Pieters
Trulli
Anneke Eussen, Time-lapse (2018):18 fenêtres et colliers métalliques 306 x 171 x 3 cm unique (travaux en cours, vue du studio) Courtoisie de l'artiste et Tatiana Pieters
Trulli
Florian Schmidt Courtoisie de l'artiste et Philip von Rosen
Trulli
Florian Schmidt: Untitled(Deviation)00 (2019) Acrylique, vinylique, vernis, carton et bois 180 x 180 cm/Avec la permission de l'artiste et Philip von Rosen
Trulli
Jan Kiefer: JA JA wine racks (2019), Pin et 23 bouteilles de vin de Castellore Chianti rouge DOCG et 23 bouteilles de blanc The Fire Tree Sicilian Fiano , 25cm x 146cm x 119cm/Courtoisie de l’artiste et Union Pacific, Londres
Trulli
Jan Kiefer, Pinot Noir, 2018 Huile sur toile 50 cm x 40 cm courtoisie de l’artiste et Union Pacific, Londres
Trulli
Jan Kiefer Pinot Blanc, 2018 Huile sur toile 50 cm x 40 cm courtoisie de l’artiste et Union Pacific, Londres

Se la mostra ART-O-RAMA è terminata, l’esposizione delle gallerie partecipanti sarà prorogata fino al 15 settembre. Sarà l’occasione per scoprire alcuni dei punti salienti della creazione attuale, tra cui il superbo lavoro diAnneke Eussen presentato dalla Galleria Tatiana Pieters di Gand. L’artista presenta opere di materiali di recupero con un rapporto molto sensibile e ambiguo tra minimalismo, astrazione e taglio del vetro. Scultura e pittura sono qui meticolosamente combinati in una composizione sottile dove il gesto tende a dissolversi negli incidenti della materia prima.

In un registro completamente diverso, Florian Schmidt della Philipp von Rosen Gallery di Colonia, offre una riflessione sul riciclaggio dei materiali. Le opere giocano sull’interstizio tra pittura e scultura da un concetto architettonico. Il risultato sono oggetti bidimensionali che emergono dal lavoro precedente e si misurano con lo spazio in cui sono esposti.

Il lavoro di Jan Kiefer della Union Pacific Gallery di Londra esplora il concetto che l’immagine può sostenere quando parla all’inconscio dei valori di una civiltà. Così, quando dipinge “pinot bianco e pinot nero”, l’artista è interessato alle logiche che modellano il nostro pensiero e trae dal mito del pittore greco Zeuxis il filo conduttore della rappresentazione che l’uva è stata dipinta con tale realismo che gli uccelli sono venuti a raccoglierli. Ma nel mondo contemporaneo, queste immagini ricordano di più la pubblicità e l’artista le usa ironicamente per mostrare le attuali mitologie della classe media europea basate sul consumo e sull’apparenza della raffinatezza

Michel Gathier

Con una formazione letteraria, Michel Gathier ha sviluppato la passione per l’arte in tenera età, soprattutto durante i lunghi soggiorni all’estero. Ha contribuito alla rivista “...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di Arte contemporanea

PIÙ ARTICOLI PER TE

Per la sua tredicesima edizione, la mostra d'arte contemporanea ART-O-RAMA trova il suo ritmo senza negare alcuno dei suoi fondamenti: Una selezione di una trentina di gallerie internazionali con approcci a volte molto…
Dopo aver ricoperto incarichi nel settore culturale, in particolare in Marocco, scrivendo e accompagnando occasionalmente artisti, Mounir Fatmi tra gli altri, alla fine del 2006 Bénédicte Chevallier ha incontrato il collettivo aziendale Mécènes…
Marsiglia, Amburgo, Tangeri, città di transito. Migliaia di viaggi iniziano o finiscono lì : Badr el Hammami, Timea Anita Oravecz, Mohammed Laouli & Katrin Ströbel, Filipe Lippe, artisti presentati alla Friche esplorano le…