“American Echo Chamber” si trasferisce al Perez Art Museum

José Carlos Martinat. American Echo Chamber, 2018. Motors, LEDs, microcontroller, and radio module. Dimensions variable ©José Carlos Martinat. Courtesy the artist and Revolver Galería

José Carlos Martinat. American Echo Chamber, 2018. Motors, LEDs, microcontroller, and radio module. Dimensions variable ©José Carlos Martinat. Courtesy the artist and Revolver Galería

José Carlos Martinat. American Echo Chamber, 2018. Motors, LEDs, microcontroller, and radio module. Dimensions variable ©José Carlos Martinat. Courtesy the artist and Revolver Galería

Trulli
José Carlos Martinat. American Echo Chamber, 2018. Motors, LEDs, microcontroller, and radio module. Dimensions variable ©José Carlos Martinat. Courtesy the artist and Revolver Galería
Trulli
José Carlos Martinat. American Echo Chamber, 2018. Motors, LEDs, microcontroller, and radio module. Dimensions variable ©José Carlos Martinat. Courtesy the artist and Revolver Galería
Trulli
José Carlos Martinat. American Echo Chamber, 2018. Motors, LEDs, microcontroller, and radio module. Dimensions variable ©José Carlos Martinat. Courtesy the artist and Revolver Galería
Trulli

#MIAMI Il Perez Art Museum (PAMM) ospita l’installazione American Echo Chamber di José Carlos Martinat. Il sistema artistico si interroga sulla nozione di amplificazione e rafforzamento delle idee nell’attuale panorama sociale e politico. L’opera è di grandi dimensioni ed è composta da circa quindici sculture di luce cinetica e schermi a LED. Assemblati in questo modo, creano uno spazio drammatico che distrae la nostra attenzione visiva. Radicate nella cultura ispano-americana, queste sculture sono ispirate a simboli americani e peruviani, immagini storiche come il cartone animato politico “Join or Die”, pubblicato per la prima volta nel 1754 da Benjamin Franklin o memes, l’arte molto popolare di diversione umoristica che infesta i social network. L’installazione esplora il nostro paesaggio politico e culturale attuale e i simboli sono spesso composti da immagini legate alla violenza, alla manipolazione, al razzismo o alla migrazione. L’uso giocoso e sistematico della luce al neon conferisce una dimensione pop al soggetto e sottolinea quanto questi gravi e ricorrenti problemi sociali siano stati ridotti all’intrattenimento. L’artista si ispira anche alla tradizione popolare dei fuochi d’artificio in Perù e racconta, attraverso questo spettacolo sociale, una storia di rottura del discorso pubblico nella sua cultura di origine e di adozione.

Creando questo spazio che amplifica il consumo di questi simboli e informazioni, José Carlos Martinat paragona la scena politica contemporanea ad una camera d’eco. Sottolinea questa dinamica in cui i cittadini cercano i media per rafforzare le proprie convinzioni come esercizio inconscio di convalida e pregiudizio. L’approccio artistico di Martinat mette in luce la complessa realtà della società e le intersezioni che coesistono tra tecnologia, politica e spazi sociali virtuali.

Un’installazione che riecheggia totalmente (camera) la situazione molto tesa del movimento dei Giubbotti gialli in Francia

 

 

José Carlos Martinat

Camera di Eco Americana

4 dicembre 2018 – 26 gennaio 2019

Museo d’arte di Perez
1103 Biscayne Blvd.
Miami, FL 33132305
375 3000www.pamm.org

Lili Tisseyre

Giornalista poi direttore di produzione, Lili Tisseyre ha diretto la creazione e la gestione editoriale dei primi contenuti web per i Real Tv show del gruppo Endemol nei primi anni 2000. Laureata i...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di Arte contemporanea

PIÙ ARTICOLI PER TE

#PARIGI "Make it New", ovvero la storia di un incontro, la congiunzione di due personalità, un artista Jan Dibbets e una figura del Rinascimento carolingio, Raban Maur. La BNF presenta questo strano duo…
#MIAMI Fino al prossimo maggio, e le prime rose fioriscono, l'artista giamaicano Ebony G. Patterson invade letteralmente le sale del Perez Art Museum, con una vegetazione lussureggiante. "Ebony G. Patterson....Mentre la rugiada è…
"L'astrazione lirica è l'unica espressione pittorica che ci collega direttamente allo spirituale. "Il nostro attaccamento all'attrezzatura lo rende elusivo." Hans Hartung     Per la sua prima mostra, in occasione della sua inaugurazione,…