“Picasso-Rutault. Grand écart” all’Hôtel Salé

Claude Rutault, Dé-finitio:méthode autoportrait en pied 2011, peinture sur toile 168x110 cm + 33x22 cm Courtesy Perrotin © Antoine Cadot

Claude Rutault, Dé-finitio:méthode un samedi matin à la grande jatte ou à port-en bessin adaptation sur un mur bleu clair, 2010 Peinture sur toile 256x355 cm/Courtesy Perrotin ©Antoine Cadot

Claude Rutault, Dé-finitio:méthode peinture-puzzle généralisé 1977-2010, Peinture sur panneaux de bois, Dimensions variables/Courtesy l'artiste et Perrotin

Claude Rutault, Dé-finition:méthode rien à lire 1990 Peinture sur toile, Dimensions variables/Courtesy l’artiste et Perrotin

Pablo Picasso, l'Ombre, Fusain, huile sur toile, peinture sur toile Vallauris, 1953 Paris, Musée national Picasso-Paris ©RMN-Grand Palai::Mathieu Rabeau © Succession Picasso-Gestion droits d'auteur

Pablo Picasso, Le jeune Peintre, Huile sur toile, Mougins, 1972, Paris, Musée national Picasso-Paris ©RMN-Grand Palai:: Mathieu Rabeau ©Succession Picasso-Gestion droits d'auteur

Trulli
Claude Rutault, Dé-finitio:méthode autoportrait en pied 2011, peinture sur toile 168x110 cm + 33x22 cm Courtesy Perrotin © Antoine Cadot
Trulli
Claude Rutault, Dé-finitio:méthode un samedi matin à la grande jatte ou à port-en bessin adaptation sur un mur bleu clair, 2010 Peinture sur toile 256x355 cm/Courtesy Perrotin ©Antoine Cadot
Trulli
Claude Rutault, Dé-finitio:méthode peinture-puzzle généralisé 1977-2010, Peinture sur panneaux de bois, Dimensions variables/Courtesy l'artiste et Perrotin
Trulli
Claude Rutault, Dé-finition:méthode rien à lire 1990 Peinture sur toile, Dimensions variables/Courtesy l’artiste et Perrotin
Trulli
Pablo Picasso, l'Ombre, Fusain, huile sur toile, peinture sur toile Vallauris, 1953 Paris, Musée national Picasso-Paris ©RMN-Grand Palai::Mathieu Rabeau © Succession Picasso-Gestion droits d'auteur
Trulli
Pablo Picasso, Le jeune Peintre, Huile sur toile, Mougins, 1972, Paris, Musée national Picasso-Paris ©RMN-Grand Palai:: Mathieu Rabeau ©Succession Picasso-Gestion droits d'auteur

#PARIS Picasso-Rutault. Grand écart è un dialogo tra due diversi processi creativi. Fino al 24 marzo, la Museo Nazionale Picasso-Parigi mette a confronto una visione più tradizionale della pittura, una tela completata e firmata dal maestro Picasso, con quella di Claude Rutault, che elabora una descrizione dell’opera da rinnovare.

Così, nelle 6 sale espositive dell’Hôtel Salé, siamo in contatto diretto con l’installazione di un quadro, disegno o scultura definitiva di Picasso in dialogo con quelli di Rutault. I suoi dipinti senza soggetto hanno come realtà solo la loro presenza, sul modello delle definizioni/metodi che introduce e sviluppa dal 1973.

Ad esempio, ci vogliono quattro pezzi di Rutault per uno di Picasso nella prima stanza per integrare il confronto, o meglio questo matrimonio tutto in sottigliezza

Nella seconda sala, i superbi monocromi di Rutault o il Dittico cieco e silenzioso rispondono al violino di Picasso, poi i manifesti n°9 e n°3 del “dipinto suicida” ci guidano alla quarta sala. La scenografia di quest’ultimo dà qui la sensazione che l’artista concettuale proponga una scenografia, una messa in scena dell’opera di Picasso “il pittore e la sua modella”

Poi sono i sontuosi colori Rutault della quinta stanza che ci stupiscono, e ci conducono, come un risultato, verso “Le petit socle” dell’ultima stanza, e pongono come piedistallo de “La Femme à la poussette”

Il confronto delle opere “classiche” contemporanee con opere più “concettuali” ci invita anche a guardare alla storia dell’arte come evoluzione dell’opera, quella che sempre più integra l’oggetto, come arte del pensiero per Duchamp o come modo di produzione per Rutault

Nel novembre 2018, l’artista ha detto: “La grande differenza tra me e Picasso è in realtà che c’è una rottura, un cambiamento nel regime dell’opera che riassume la grande differenza tra i due modi di produzione pittorica. »

 

Picasso-Rutault. Ampio spazio

Dal 20 novembre 2018 al 24 marzo 2019

Museo Nazionale Picasso-Parigi

5 Rue de Thorigny, 75003 Paris

Dominique Vautrin

Dominique Vautrin è un fotografo francese. Influenzato dalla fotografia di strada americana, sviluppa durante i suoi vari progetti, un lavoro oscuro che ritrae una società in fase di anonimizzazi...

Visualizza il profilo dell'autore

Più articoli di Arte contemporanea

PIÙ ARTICOLI PER TE

#PARIGI Per la sua prima mostra monografica in Francia, Simon Fujiwara presenta Revolution . L'artista inglese, 38 anni, riunisce opere e installazioni progettate in dialogo con Lafayette Anticipations, lo spazio culturale recentemente rinnovato…
#BESANCON "Je m'appelle m'appelle m'appelle Cortana" di Sylvie Fanchon al Frac Franche-Comté de Besançon propone un dialogo tra le opere di Sylvie Fanchon e le opere dei due Frac Bourgogne-Franche-Comté. Attraverso una pratica facilmente…
#PARIS Questa è già la seconda mostra personale dell'artista brasiliano Janaina Mello Landini al Galleria Virginie Louvet e siamo lieti di trovare le sue creazioni poetiche e ragno. Riuscire il Impregnações (Impregnações) gli Aglomerações…